15 giugno 2021

Gambe pesanti d'estate: motivi e soluzioni

Con l’arrivo del caldo è facile accusare disturbi alle gambe: senso di pesantezza, tendenza al gonfiore delle caviglie, indolenzimento, formicolio. Una situazione piuttosto comune, specie per chi trascorre per lavoro molte ore in piedi. Questi disturbi solo raramente sono sintomi di malattia, possono essere ben controllati e solitamente scompaiono con la fine della stagione estiva. Talvolta, tuttavia, possono essere un segnale di insufficienza venosa.

PERCHE' ABBIAMO LE GAMBE PESANTI NEL PERIODO ESTIVO

Le gambe soffrono a causa della stasi venosa, cioè del ristagno del sangue nelle vene. Se le vene perdono elasticità e tono e le valvole venose non funzionano a dovere, il sangue che dai piedi risale verso il cuore può refluire verso il basso e dare origine a un sovraccarico venoso, che aumenta la pressione nelle vene delle gambe quando si sta in piedi. In queste condizioni le vene superficiali si dilatano, perdono elasticità e diminuisce la capacità contenitiva delle valvole, incrementando ancora il ristagno. Si innesca, quindi, un vero e proprio circolo vizioso. Con il caldo, questo disturbo si accentua, poiché il calore richiama sangue nei capillari della cute, provocando la dilatazione dei vasi superficiali, e aumenta perciò il sovraccarico venoso, rallentando la circolazione sanguigna. Un effetto simile accade in gravidanza, altro momento difficile per le gambe.

L'IMPORTANZA DELLA PREVENZIONE

Per diminuire il rischio di incorrere in disturbi circolatori è bene porre l’accento sulla prevenzione. Evitare il sovrappeso, usare calze elastiche e muoversi di più sono le tre regole che tutti dovrebbero seguire. Il sovrappeso aumenta il carico di lavoro delle vene e favorisce il crollo della pianta del piede. Le calze elastiche a compressione graduata svolgono un fondamentale ruolo di contropressione sulle vene superficiali, evitandone l’eccessiva dilatazione, e di supporto circolatorio sul sistema venoso profondo. Il movimento fisico migliora la circolazione, poiché attiva la muscolatura delle gambe e favorisce il ritorno venoso, oltre a svolgere un ruolo complementare in ogni programma dietetico. Va poi ricordato di evitare indumenti molto stretti, che possono ostacolare il normale ritorno venoso del sangue verso il cuore, e scarpe scomode o con tacchi troppo alti, che possono impedire il buon funzionamento della pompa plantare. Il fumo, infine, diminuisce l’elasticità delle vene, poiché ne irrigidisce le pareti.

RIMEDI E CONSIGLI PER GAMBE STANCHE E PESANTI IN ESTATE

  • Evitare di stare per molte ore fermi, in ambienti caldi, seduti o in piedi.

Quando si è seduti, non accavallare le gambe a lungo, per evitare pressioni sulle cosce che ostacolano la circolazione. Alzarsi ogni tanto dalla scrivania e compiere qualche passo, per riattivare la muscolatura e stimolare la circolazione. Questo vale anche quando si viaggia in automobile (fare soste frequenti) o in aereo (passeggiare di tanto in tanto lungo il corridoio e fare qualche semplice esercizio con le gambe, ad esempio alzare alternativamente tacco e punta del piede, quando si è seduti).

  • Approfittare della bella stagione per muoversi di più: andare in bicicletta, nuotare o semplicemente camminare.
  • Bere molto e limitare l’uso del sale, per evitare la ritenzione di liquidi.
  • Passeggiare lungo la spiaggia a piedi nudi o camminare in mare, meglio se con l’acqua alla vita, per approfittare del massaggio dell’acqua sulle gambe.
  • Fare docciature di acqua fredda alle gambe, durante il giorno e alla sera: riattivano la circolazione e procurano una sensazione di benessere.
  • Sollevare frequentemente gli arti inferiori e, se lo si tollera, dormire con le gambe più in alto rispetto alla testa, posizionando un piccolo rialzo sotto il materasso: questa posizione può ridurre i gonfiori, poiché favorisce il ritorno venoso.
  • Utilizzare gel o creme a base di componenti attivi (vite rossa, mentolo, escina, resveratrolo) che danno sollievo immediato alle gambe e donano un senso di freschezza e leggerezza. Importante l’applicazione procedendo con movimenti circolari delle mani da compiere a partire dalle caviglie e procedendo verso l’alto. Per un’ulteriore sollievo tenere gel o crema in frigo.
  • Assumere, su consiglio del medico o del farmacista, integratori vasoprotettori e venotonici.

I NOSTRI CONSIGLI

  • VENOREST GEL: grazie alle proprietà dei vari componenti funzionali, esercita un effetto idratante e lenitivo sulle gambe, attenuando il senso di pesantezza.
  • ANTISTAX GEL: grazie alla sua formulazione a base di estratto di foglie di vite rossa, mentolo e olio essenziale di menta, aiuta le gambe a ritrovare freschezza, leggerezza ed una piacevole sensazione di benessere.
  • ANTISTAX COMPRESSE: i flavonoidi contenuti nell’estratto di foglie di vite rossa offrono un aiuto per migliorare il microflusso cutaneo e l’ossigenazione delle pareti dei vasi.

Ultimi articoli

03 agosto 2021

Chiusura per ferie dall'11 al 29 agosto

Comunichiamo che la farmacia online sarà chiusa per ferie da mercoledì 11 a domenica 29 agosto compresi.

L'ultimo giorno di spedizione sarà, quindi, martedì 10 agosto.

Per tutti gli ordini inviati...

23 luglio 2021

Estate, insetti e punture: come difendersi

Zanzare ma anche vespe, api e le più pericolose zecche. Gli insetti sono i nemici dell’estate. Come riconoscere cosa ha punto, come comportarsi e come difendersi?

ZANZARE

La maggior parte degli insetti...

15 giugno 2021

Gambe pesanti d'estate: motivi e soluzioni

Con l’arrivo del caldo è facile accusare disturbi alle gambe: senso di pesantezza, tendenza al gonfiore delle caviglie, indolenzimento, formicolio. Una situazione piuttosto comune, specie per chi...