10 marzo 2021

La caduta dei capelli: cause e rimedi efficaci

Cadono, inesorabili, rimangono a milioni tra le setole della spazzola, scendono a valanghe se si passa la mano in testa. Sembra terrificante, sembra una cascata oceanica cui non c’è rimedio, eppure la caduta dei capelli è, entro certi limiti, un fatto normalissimo. Spesso, infatti, e soprattutto nelle donne, la caduta dei capelli è un fenomeno di carattere transitorio.

Crescita (anagen), fase involutiva (catagen) e di riposo (telogen) dei capelli sono le tre fasi di crescita del capello e costituiscono il cosiddetto “ciclo vitale”, la cui durata è mediamente dai 2 ai 7 anni. Per cui, ogni follicolo produrrebbe circa 20 capelli nel corso della sua vita. Se la caduta dei capelli rientra in questo ciclo di ricrescita fisiologica non deve preoccupare e rientra nella normalità.

Perdita di capelli continua: campanello d'allarme

Se questo meccanismo di “ ricambio “ si altera, o perché ne cadono troppi o perché ne ricrescono troppo pochi, possono cominciare i problemi fino alla comparsa di vere e proprie chiazze senza capelli. Una perdita consistente di capelli può essere l’espressione dello stato di salute della persona, ma anche il segnale di una patologia in corso. Non è solo una questione estetica.

Questo può succedere per diversi motivi:

  • patologie che riguardano la cute come dermatiti
  • carenza di minerali e vitamine dovuta a diete drastiche e squilibrate
  • cicli mestruali molto abbondanti
  • problemi di malassorbimento o celiachia
  • malattie della tiroide o autoimmuni
  • stress

Caduta dei capelli stagionale: i giusti integratori

Nei casi in cui l’aumento della caduta dei capelli non sia legata a malattie specifiche, può essere utile assumere integratori con vitamine e amminoacidi solforati che rappresentano i mattoni della cheratina, cioè la sostanza che compone e dà corpo ai capelli. Fondamentale poi è garantire all’organismo un adeguato apporto di:

  • ferro, zinco, rame perché accelerano i processi del metabolismo delle cellule
  • selenio, che aiuta a conservare l’elasticità della pelle e dei capelli
  • zinco perché protegge la pelle e i capelli e aiuta la riparazione delle cellule

Altre buone abitudini sono non esagerare con piastre e phon, che non devono mai essere avvicinate troppo al cuoio capelluto, e utilizzare shampoo adeguati alle caratteristiche specifiche dei propri capelli e cute.

I NOSTRI CONSIGLI:

Bioscalin Attivatore SFRP è una fiala anticaduta per i capelli che nasce da un'innovazione esclusiva Bioscalin. L'innovazione Bioscalin offre un prodotto innovativo studiato in maniera approfondita da studi clinici e in vitro che hanno permesso di brevettare una molecola anticaduta di utlima generazione che agisce direttamente sulla proteina SFRP 1.

Integratore alimentare con complesso Physiogenina che combina selezionati ed esclusivi attivi per favorire il benessere dei capelli, sostenendo così il fisiologico processo di autoriparazione cellulare dei follicoli piliferi. Oltre alla Physiogenina, la formulazione delle compresse include un complesso brevettato di nutrienti selezionati per la loro mirata azione sui capelli.

Shampoo che favorisce il benessere dei capelli e del cuoio capelluto. Adatto per quei periodi in cui i capelli risultano deboli, fragili o tendenti a cadere, anche a causa di stress, diete, trattamenti estetici e/o coloranti. Indicato per un uso quotidiano. Senza parabeni.


Ultimi articoli

15 giugno 2021

Gambe pesanti d'estate: cause e rimedi

Con l’arrivo del caldo è facile accusare disturbi alle gambe: senso di pesantezza, tendenza al gonfiore delle caviglie, indolenzimento, formicolio. Una situazione piuttosto comune, specie per chi...

13 maggio 2021

Fermenti lattici-probiotici: sono la stessa cosa?

Dei fermenti lattici se ne sente spesso parlare, talvolta vengono consigliati se abbiamo disturbi gastrointestinali, come diarrea, gonfiore, colite, dispepsia, ecc., oppure dopo aver seguito...

12 aprile 2021

Allergia ai pollini primaverili: sintomi e rimedi

Il significato della parola allergia è "reazione alterata”: una risposta inappropriata dei meccanismi di difesa dell'organismo a sostanze solitamente inoffensive, normalmente presenti nell'ambiente, gli...